Come cucinare lo stoccafisso bollito, in umido e con le patate

Baccalà con Patate
Lo stoccafisso o baccalà, a seconda delle zone in cui viene cucinato (baccalà in Veneto altrove stoccafisso) è il merluzzo artico norvegese conservato attraverso essicazione.

Lo stoccafisso è un alimento ricco di sali minerali, vitamine, proteine, ferro e calcio; povero di grassi è altamente digeribile e fa bene sia agli adulti che ai bambini.
Per questo alimento fortemente consigliato in molte diete.

Vediamo insieme la ricetta per come cucinare lo stoccafisso bollito, in umido e con le patate. dello stoccafisso con patate per la quale vi occorreranno i seguenti ingredienti: 600 gr di stoccafisso già ammollato, 600 gr di patate gialle, 300 gr di pomodorini, 100 gr di olive nere di Gaeta, una grossa cipolla, 1 manciata di capperi, uno spicchio d'aglio, qualche foglia di basilico, 1 manciata di prezzemolo, origano e sale q.b, olio extravergine d'oliva.

Per la preparazione: pulite bene lo stoccafisso dalla pelle e dalle lische, quindi tagliatelo a pezzi non troppo piccoli. Mettete in una casseruola l'olio, la cipolla tritata e l'aglio  diviso a metà, il prezzemolo e fate soffriggere.

Appena la cipolla si sarà dorata, unite i pomodorini spezzettati, salate e appena inizia a cuocere aggiungete le patate tagliate a pezzi e coprite per la metà le patate e i pomodori con l'acqua.

Come il tutto arriva a bollore aggiungete lo stoccafisso e le olive snocciolate, aggiustate di sale e fate andare a fuoco lento con coperchio; aggiungete anche una manciata di origano. Per mescolare non usate mai il cucchiaio di legno, piuttosto agitate leggermente la casseruola  di tanto in tanto, in modo che il pesce non si attacchi.

Servite il pesce ben caldo con foglie di basilico e altro prezzemolo tagliato grossolanamente. Buon appetito!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail