Certaldo: la cucina toscana a Boccaccesca 2008


La cittadina toscana di Certaldo (a 47 km da Firenze) è la patria di Giovanni Boccaccio, celebre scrittore e poeta del '300 a cui si deve la stesura del Decameron. La manifestazione che Certaldo dedica all'enogastronomia toscana non poteva dunque che chiamarsi Boccaccesca: un evento che animerà vicoli, piazzette e giardini del centro storico (nei due week-end del 3 - 5 e 10 – 12 ottobre) con stand gastronomici, degustazioni e lezioni di cucina.

La manifestazione, che quest'anno celebra la sua decima edizione, presenta un programma ricco di spunti invitanti. Ci saranno il Premio ChichiBio, che verrà attribuito ai migliori studenti delle scuole alberghiere di tutta Italia, che dovranno confrontarsi proponendo piatti elaborati con i prodotti tipici delle proprie regioni uniti alla cipolla certaldese; la gara enologica dedicata alle cantine della Val d’Elsa, organizzata in collaborazione con Associazione italiana sommeliers; le Tavole del Boccaccio imbandite dai ristoranti della zona che aderiscono all’iniziativa; l'Osteria di boccaccesca, gestita dagli abitanti di Certaldo alto con vino e caldarroste.

Ci sono dunque tutti gli ingredienti per trascorrere un paio di giorni girovagando con soddisfazione tra le antiche strade del paese, osservando lo scorrere del fiume Elsa dall'alto della collina su cui Certaldo vecchia è asserragliata.

Il biglietto di ingresso costa 5 euro per gli adulti e 3 euro per i ragazzi, mentre è gratuito per gli under 12. Qui trovate tutte le altre info e il programma completo della manifestazione.

Foto: Boccaccesca.it


  • shares
  • Mail