Al via, in quel di Monaco, l’Oktoberfest 2008

“O zapft is!”… anche chi il tedesco non lo conosce sa cosa vuol dire, e vi dirò di più: chi non lo ha mai ascoltato dal vivo, anche solo una volta, non può dire di aver vissuto davvero. Si tratta del ‘grido’, rigorosamente in dialetto bavarese, con il quale il sindaco di Monaco dà inizio all’Oktoberfest dopo aver conficcato a colpi di martello il rubinetto nella prima botte da scolare.

Quest’anno il tradizionale appuntamento per gli amanti della ‘bionda’ ma anche soltanto del folklore (è considerata la festa popolare più famosa del modo) è dal 20 settembre al 5 ottobre per godere di litri e litri di birra da ‘smorzare’ con tonnellate di würstel e crauti. Sono attesi 6 milioni di visitatori che si tufferanno (letteralmente: i boccali sono da un litro e costano 8 euro) tra le marche più amate: Löwenbräu, Hofbräu, Paulaner, Spaten, Hacker-Pschorr e Augustiner.

Qualche informazione utile sull’edizione 2008: il 23 e il 30 settembre sono le ‘Giornate della Famiglia’ con sconti per tutti; gli orari di apertura degli stand è 10-23.30 (ma la birra viene servita fino alle 22.30), fino all’1 per alcuni stand più esclusivi (qui la birra è servita fino alle 0.15). Se non sapete come andare fino in Baviera o temete di non trovare la compagnia giusta, fatevi un giro su internet: ci sono siti specializzati che hanno fatto la propria fortuna su questa festa, Oktoberfestravel, Barcollo ma non mollo, Birramaniaci o Oktoberfestitalia.

Foto / Flickr

  • shares
  • Mail