La polenta con la ricetta base, taragna e concia

Polenta Taragna
La polenta, piatto a base di acqua e farina di mais, un tempo era cibo dei soli poveri che la mangiavano come unico alimento, spesso anche scondita e senza sale, causando loro, per le forti carenze di vitamine malattie come la pellagra (arrossamento e ispessimento della pelle).

Oggi ritornata di “moda” viene proposta in molte versioni: semplice tagliata a fette per l’aperitivo, oppure fritta, o per cene condita con sughi molti ricchi con salsicce e funghi o con formaggi importanti.

Anche nella preparazione delle polenta ci sono diverse varianti, oggi vediamo la polenta con la ricetta base, taragna e concia.

Gli ingredienti per la ricetta base sono i seguenti: 400 gr di farina, 1 e 1/2 di acqua , sale q.b.

Per la preparazione: fate bollire in una pentola capiente abbondante acqua salata e versare la farina a pioggia, mescolando continuamente, possibilmente con una frusta o un cucchiaio di legno per evitare la formazione di grumi. Solo per pochi minuti lasciar cuocere la polenta fuoco basso, coprendola con un coperchio poi mescolare di continuo per almeno 40 minuti con mestolo di legno, sempre nello stesso verso.
La vostra polenta sarà cotta non appena si staccherà dai bordi della pentola di cottura.

La polenta taragna, tipica della zona della Valtellina, si caratterizza per la presenza di farina di grano saraceno mista a quella di mais e per essere condita da bitto e burro.
Rappresenta un piatto sicuramente nutriente e gustoso che, servito caldo e filante, trova la sua espressione migliore.
Questa è la ricetta presa da un libro della cucina Italiana di mia mamma del 1986, che per 6/8 persone prevede i seguenti ingredienti: 400 gr di farina di grano Saraceno, 200 gr di farina gialla, 350 gr di formaggio tipo “bitto”, sale q.b.

Per la preparazione: mettete a bollire due litri di acqua in una capace casseruola o nel paiolo, se lo avete. Salate con un pugno di sale grosso. Mischiate insieme le due farine e mescolare continuamente, come sopra detto.Fate andare la polenta, mescolando ininterrottamente per circa 1 ora.

Nel frattempo tagliate il formaggio a piccoli dadi. Quando la polenta sarà cotta unite il burro, ammorbidito, i pezzetti di formaggio, mescolando perchè si distribuiscano bene, senza farli sciogliente completamente.

Quando la polenta sarà pronta, rovesciatela su un tagliere. La polenta taragna può anche essere accompagnata da salsicce.

La polenta concia, tipica della Valle D’Aosta, vede la sua caratteristica nell’alternare strati di polenta a quelli di formaggio, solitamente fontina e burro, ma non esiste una ricetta unica in tal senso.
Qui, a differenza della taragna, a polenta quasi cotta dovete aggiungere la fontina tagliata a pezzetti e il burro ammollato. Quando il burro si sarà sciolto e la fontina filerà, potrete portare in tavola.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail