Guida Ristoranti d'Italia del Gambero Rosso

ristoranti d'italiaE’ stata presentata alla stampa ieri mattina, al Teatro della cucina della Città del gusto di Roma, la nuova edizione della guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso. 1950 locali segnalati, sparsi per tutta l’Italia.

La guida, che uscirà in edicola e libreria domani, contiene diverse novità. Per cominciare, al vertice, insieme a Fulvio Pierangelini con il suo Gambero Rosso di san Vincenzo (LI), sale La Torre del Saracino, locale di Gennaro Esposito, cuoco partenopeo, ambasciatore di una cucina davvero di sostanza.

Le tre forchette restano 25; infatti per 2 che escono dal gruppo dei primi (Colonna e il suo ristorante di Labico, in provincia di Roma, e il St. Hubertus de l'Hotel Rosa Alpina di San Cassiano), si aggiungono due new entry: La Madia del giovane chef Pino Cuttaia e Reale di Niko Romito, a Rivisondoli (AQ), primo Tre Forchette nella storia dell’Abruzzo.

Un’altra novità importante è l’abolizione del voto di ambiente, che va a favore di quello di cucina, passa infatti da 60 a 70 il voto massimo per la cucina.

Novità anche per quanto riguarda i Tre Gamberi, massimo riconoscimento per le trattorie. Due nuovi ingressi quest’anno: La
Locanda del Falco a Gazzola (PC) e Ai Cacciatori di Cavasso Nuovo (PN).

Per maggiori informazioni visitate il sito del Gambero Rosso

Foto | Gambero Rosso

  • shares
  • Mail