Il manuale di Fad per conservare al meglio i cibi

Saper conservare i cibi nel modo migliore è molto importante, se non si vuole incorrere in malattie come salmonellosi, gastroenteriti e simili che, anche se nella maggior parte dei casi non sono letali, sono molto fastidiose.

Nel vademecum elaborato dalla Food and Drug Administration in Usa, ci sono molti consigli utili che è bene ripassare: innanzitutto la cosiddetta “regola delle due ore”, valida per pesce, carne, uova, latticini e tutto quello che deve stare in frigo, compresi gli avanzi ancora da consumare. Nessuno di questi alimenti deve rimanere a temperatura ambiente oltre due ore, una se fa molto caldo e il termometro si aggira sui 32-33 gradi. Stessa cosa per le marinature: meglio farle giacere al fresco, evitando il proliferare di batteri.

Inoltre, in frigo e freezer tutto va conservato in maniera ordinata e in recipienti coperti per evitare ‘contaminazioni’ e sviluppo di microrganismi: entrambi questi elettrodomestici vanno puliti spesso e controllati affinché non vi restino cibi scaduti. Occhio alle temperature: il frigorifero non deve mai superare i 4 gradi centigradi, il surgelatore va fissato a -18, senza spezzare la cossidetta “catena del freddo”.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail