Pastiglie? Mai con i succhi di frutta

Diazepam, Progesterone, Metadone, Sildenafil (il principio attivo a base del Viagra) il Tadalafil (principio del Cialis) e la Carbamazepina: se siete in cura con uno di questi farmaci, occhio a non assumere le pillole con il succo di pompelmo, perché è capace di bloccare un enzima del nostro organismo specifico per metabolizzare i principi attivi di questi medicinali.

Ma non è solo il succo dell’agrume più bistrattato del mondo (che poi è buonissimo) a essere nel mirino: anche quello d’arancia o di mela non se la cavano male. Anche loro, infatti, bloccherebbero l’assimilazione di alcuni farmaci quali l’etoposide (agente anticancro), beta bloccanti usati per gli attacchi cardiaci, ciclosporine antirigetto e alcuni antibiotici.

Dura, insomma, la vita per i succhi di frutta. far tornare la questione agli onori della cronaca è stato David Bailey, professore all'University of Western Ontario in London, al 236esimo meeting nazionale dell'American Chemical Society a Philadelphia, ma il tema è noto anche per l’Agenzia italiana del farmaco, che raccomanda di leggere sempre attentamente il foglietto illustrativo e di chiedere eventualmente chiarimenti al medico.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail