La ricetta dei gamberetti fritti facile da fare

I gamberetti sono a volte scansati, a vantaggio dei loro fratelli maggiori, considerati ‘nobili’: i gamberi e i gamberoni. Io, invece, li trovo simpaticissimi e ideali per un fingerfood, un aperitivo in piedi o un antipasto. Ovviamente il modo migliore per gustarli è friggerli, ma occhio a come preparate la pastella!

Cosa vi occorre per 4 persone: 80 gamberetti (se sono proprio piccoli), 1.5 dl di vino bianco, 2 uva, 30 g di fecola di patate, 160 g di farina, 1 porro, 2 cucchiai di lievito in polvere per torte salate, olio d’oliva e olio per friggere, sale e pepe q.b.

Come si preparano: raccogliete i gamberetti già puliti in un piatto, irrorateli con il vino, copriteli con il porro tritato a rondelle, salate e pepate e lasciate a marinare per 2 ore. Intanto preparate la pastella con la farina, 2 cucchiai di fecola, le uova sbattute, 2 cucchiai d’olio, 3 dl d’acqua e il lievito. Sgocciolate i gamberetti, asciugateli, passateli nella fecola rimasta, poi nella pastella e quindi friggeteli in tanto olio ben caldo. Salateli solo a fine cottura, sgocciolateli su carta assorbente e serviteli.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail