Come fare la mousse al cioccolato del film Il dormiglione

Dopo Orwell e Huxley di diritto c’è Woody Allen: la penserete così dopo aver visto “Il dormiglione”, film tra il fantascientifico, il divertente e il visionario, che il regista americano girò nell’ormai lontano 1973. La storia inizia nella contemporaneità, con il protagonista Miles, proprietario di un ristorante, che va in ospedale per un intervento all’ulcera di routine, ma dall’anestesia si sveglia cantante jazz che esce da un’ibernazione di 200 anni: siamo nel 2173 e in questo mondo retto da una società totalitaria, lui sarà immediatamente bollato come sovversivo. Sono molte le scene oniriche che in questa quarta pellicola del cineasta – non perfettamente riuscita – hanno a che fare con il cibo: l’inciampo su una banana gigante o la battaglia contro un’immensa mousse al cioccolato, di cui vi diamo la ricetta, perché se il nemico lo conosci, sai come sconfiggerlo!

Cosa vi occorre per 4 persone: 200 g di cioccolato fondente di prima qualità, 20 g di zucchero a velo, 60 g di burro, 5 uova, 1 pizzico di sale.

Come si prepara: grattugiate il cioccolato e fatelo fondere a bagnomaria in una casseruola a fuoco bassissimo, quindi, una volta sciolto, togliete dal fuoco e unite il burro a temperatura ambiente ridotto a pezzettini. Mescolate per amalgamare, infine aggiungete lo zucchero a velo e poi tuorli uno alla volta. A parte montate gli albumi a neve ferma con il sale e incorporateli delicatamente al composto. Versate la crema negli stampini da porzione e conservate in frigo almeno 2 ore prima di servire, poi guarnite a piacere, ad esempio con riccioli di cioccolato, foglioline di menta o frutti rossi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail