Un antipasto originale: le tartellette emmenthal e pancetta

Questa ricetta può essere sviluppata in due modi, altrettanto buoni, a seconda del tempo (o della voglia) che avete di mettervi ai fornelli. Io consiglio sempre di fare tutto artigianalmente con le proprie manine, perché il gusto e la salute ci guadagnano, ma se decidete ad esempio di inserire le tartellette nel contesto più ampio di una cena, allora va benissimo scegliere prodotti industriali per prepararle. A proposito... sono un ottimo antipasto.

Ingredienti per 6 persone: se fate da soli la pasta brisée, vi servono 200 g di farina, 75 g di burro, 2 uova. Per l'interno vi occorrono comunque 25 g di burro, 4 uova, 100 g di prosciutto cotto, 50 g di pancetta (magari più magra di quella nella foto), 100 g di emmenthal, 50 g di sbrinz grattugiato (ma va benissimo anche del comunissimo parmigiano reggiano), 1 dl di latte, 2 cucchiai di farina, sale e pepe q.b.

Nel caso in cui prepariate da soli l'impasto ecco come si fa: su una spianatoia disponete la farina a fontana con al centro il burro ammorbidito, un uovo intero più un tuorlo e iniziate a impastare, quindi sistemate la pasta in un panno e conservatela in frigo per mezzora. Tagliate l'emmenthal a dadini; prosciutto e pancetta a filetti e rosolate quest'ultima in un po' di burro, aggiungendo alla fine il prosciutto facendolo appena scaldare. In una ciotola sbattete le uova con il latte e lo sbrinz, salate e pepate, quindi aggiungete i salumi e l'emmethal. Tirate fuori dal frigo la pasta, stendetela fino allo spessore di circa 2 mm e foderatevi stampini da tartellette in cui verserete il composto. Cuocete in forno a 180° per 45 minuti e servire bollenti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail