Ricetta veloce di cren e frutta secca

Oggi vi propongo una salsa al rafano e frutta secca. Questa radice è caratterizzata da un gusto piccante e particolarmente intenso. Viene usata molto nella cucina Giapponese. Da noi si utilizza in alcune ricette regionali proprio durante il periodo carnevalesco: sarà mica perchè ha proprietà depurative, digestive e diuretiche?

Per le dosi per quattro persone occorrono: 15 gherigli di noci; la mollica di un panino; 1 radice di cren (50 gr ca), poco latte; 25 gr. di pinoli; 1 cucchiaio di aceto di vino bianco; 1 pizzico di zucchero; 20 cl di panna liquida e sale q.b. Mettete la mollica a bagno nel latte tiepido.

Togliete ai gherigli la pellicina superficiale bollendoli in acqua. Raccoglietele in un mortaio, unite la mollica strizzata, i pinoli e, con il pestello, riducete in poltiglia. Mondate e pulite bene la radice di rafano, lavatela, asciugatela bene e grattuggiatela, operazione quest'ultima che potrebbe farvi lacrimare un po'. Unite al cren il miscuglio di pane e frutta secca, aggiungete lo zucchero ed il sale e diluite con la panna liquida e l'aceto.

Questa salsa è particolarmente indicata per accompagnare il bollito. L'abbinamento col vino è un po' difficile dato il gusto deciso. Magari provate con un marsala secco.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail