Suggerimenti per un falafel giordano perfetto

Falafel  preparazione
Se si mette piede anche solo una volta in Medio Oriente, e soprattutto tra Gerusalemme ed Amman, non si può che assaggiare e restare conquistati dalla bontà del Falafel. Queste polpette fritte a base di fave o ceci tritati e aromatizzati (solitamente con cipolla, aglio e spezie) sono un must da provare sia impiattati - da abbinare ad hummus ed altre salse, sia in un panino da mangiare on the road. Ad Amman, nel mio recente viaggio, ho avuto modo di provarne diversi e di vederne la preparazione. Se siete da quelle parti vi consiglia sicuramente di fare un giro in Rainbow street e di provare i felafel di Al Quds, un piccolo negozietto affacciato su strada dove potrete prendere un panino al volo da gustare mentre passeggiate lungo la bella via ricca di artisti e caffè.

Ma se vogliamo prepararli a casa, come fare? Prima di tutto scegliamo tra le due farine, se fave o ceci. Io solitamente preferisco i ceci, la cui farina già pronta è semplice da trovare, ma potete scegliere entrambi i legumi in quanto se partite dal prodotto fresco è possibile macinare con un mixer.

Ingredienti: 300 gr di legumi (ceci o fave), 2 spicchi di aglio, 1 cipolla, 200 gr di farina, olio, spezie (cumino, cordianolo o un mix di spezie tipiche), pepe, sale e prezzemolo quanto basta.

Preparazione: se dovete tritare i legumi ammorbiditeli in acqua per almeno 12 ore e quindi, dopo averli scolati, metteteli in un mixer assieme a cipolla, aglio, prezzemolo, spezie, sale e pepe e tritateli tutti assieme finché non diventano un composto omogeneo. Fate riposare in frigo qualche ora e poi preparate l'olio bollete in cui friggere. Create con il composto delle palline leggermente schiacciate (o utilizzate l'apposito attrezzo, che dovete assolutamente comprare se vi trovate in Medio Oriente) e friggeteli fino alla doratura. Potete servire tal quale come stuzzichino o accompagnarli ad altre preparazioni.

  • shares
  • Mail