Riciclare in cucina, idee anticrisi nel nuovo libro Ludovica Manusardi Carlesi

Riciclare in cucina, idee anticrisi nel nuovo libro Ludovica Manusardi CarlesiRiciclare in cucina è un saggio modo per evitare sprechi, soprattutto in questo tempo di crisi. L’idea di riciclare cibi e avanzi è molto in voga nel periodo dopo le feste natalizie per via delle molte provviste e delle svariate pietanze che ci sono nelle nostre case in questi giorni.

Ho trovato molto utile in questo senso il libro Riciclare. Idee anticrisi in cucina e in casa di Ludovica Manusardi Carlesi edito dalle edizioni Mursia. L’idea alla base del libro nasce alla fine del 2008 quando su Affari Italiani vede la luce la rubrica Consigli per gli sprechi:

Consigli per gli sprechi? E chi mai darà consigli che invitino a sprecare? […] I consigli per gli sprechi vogliono essere in realtà consigli a non sprecare, a non buttare via, a recuperare ciò che può essere utile, anche se il recupero comporta un poco di fatica. Una scelta di vita? Non esageriamo, piuttosto un ripensamento, un attimo di sosta [...] Quella del recupero è quasi un'arte che richiede non solo tempo e pazienza, ma fantasia, creatività, intelligenza, e che alla fine dà anche molte soddisfazioni.

Il libro è diviso in due sezioni: idee per riciclare i cibi e idee per la casa. Nella prima parte troviamo consigli su come riutilizzare il pane, le chiare d’uovo, la pasta e il riso, frutta, polenta e formaggi, manzo e pollo, ortaggi e verdure, panettone, biscotti, uova di Pasqua, legumi e anche il limoncello. Tutto questo si traduce in ben settantaquattro ricette che hanno come ingrediente principale qualcosa che stavamo per scartare.

Un esempio? Il rumtopf, ovverosia un modo per recuperare la frutta che è molto diffuso nell’Europa del Nord. Ci occorre 1 litro di rum e frutta di stagione a pezzi. La frutta è quella che abbiamo in casa e magari inizia a essere un po’ vecchia, ma ancora buona. Si prende un barattolo, cilindrico, di ceramica e non di vetro, vi si versa mezzo litro di rum ad alta gradazione e, giorno dopo giorno, lo si riempie con la frutta di stagione che rimane nella fruttiera (la frutta dev’essere soda, altrimenti si disfa). Tradizione vuole che si inizi ad aprile con le fragole, e poi si proceda con le ciliegie snocciolate, le albicocche, le pesche, le prugne. Potete provare, comunque, anche con altri tipi di frutta. L’importante è che il rum copra sempre la frutta e il barattolo sia chiuso, non sigillato, dopo ogni volta che viene aggiunta la frutta. La frutta così conservata può essere poi servita da sola come dessert o utilizzata per accompagnare torte e gelati.

La seconda parte, quella dedicata alle idee su come riciclare in casa, comprende consigli sul riuso delle saponette, di carta, cartone, giornali e libri, tappi, lenzuola, federe, candele, bottoni, nastri e via dicendo.

Si tratta di un libretto da tenere sempre a portata di mano per evitare gli sprechi. E magari da aggiornare con le proprie idee.

Ludovica Manusardi Carlsi
Riciclare. Idee anticrisi in cucina e in casa
Mursia, 2012
pp 194, euro 12

  • shares
  • Mail