Ricette primi: trofie acciughe e mandorle

acciugheCon l'arrivo della primavera avremo la possibilità di variare il menù e approfittare dell'arrivo sui banchi di alimenti diversi rispettando finalmente la stagionalità del cibo, contro un'alimentazione imposta da allevamenti vari e agricoltura moderna che da tempo hanno abbattuto ogni barriera temporale concedendoci qualunque pietanza per tutto l'anno. L'acciuga o alice fresca, fa parte degli alimenti stagionali, infatti trascorre la sua vita in profondità ma all’arrivo della primavera si approssima in branco alla costa e sarà così disponibile presso il nostro pescivendolo di fiducia.

Gli ingredienti per questo primo sono (4 persone): 400 grammi di trofie, 300 grammi di acciughe fresche già pulite, 3 spicchi d'aglio, 50 grammi di mandorle, menta, 1/2 bicchiere di vino bianco, olio di oliva, sale e pepe.

Lavate le alici e sbollentatene 100 grammi, e mettetele da parte. Passate in padella le restanti alici con l'aglio e un po' di olio di oliva, rosolate e terminatene la cottura dopo aver aggiunto il vino bianco e la menta. Dopo aver lessato le trofie, versatele in padella e saltate il tutto per poi servire. Ad ogni piatto aggiungete le alici precedentemente lessate e le mandorle tritate.

A parte per l'elevato contenuto di omega 3, utilissimi al nostro organismo, l'acciuga riveste un'alta importanza nell'alimentazione perchè fa parte dei pesci detti "cibo per il cervello" grazie all'effetto positivo su memoria e attività cerebrale.

Foto|Flickr

  • shares
  • Mail