Quali sono le verdure depurative e la ricetta del minestrone leggero

verdure depurative

Depurarsi dopo le feste o dopo un periodo di stress o nel quale abbiamo mangiato male, è importante. E in questo vengono in nostro soccorso le verdure depurative: dopo un po' di bagordi, ecco che un minestrone non può che far bene. Eliminare le tossine dal nostro organismo facendo attenzione a quello che mangiamo è possibile: evitiamo fritti, cibi troppo pesanti o troppo conditi, alcol e dolci e mettiamo nella nostra dieta quotidiana tanta frutta e verdura.

Oltre ai cereali integrali, anche la frutta e verdura possono far parte della nostra dieta depurativa: scegliete sempre frutta di stagione e tra le verdure che potete introdurre nella vostra alimentazione quotidiana non possono mancare i finocchi, i cavolfiori, i broccoli, i carciofi, i cetrioli e il sedano.

Per depurarci dopo le feste, ecco un primo piatto veramente light, perché solo a base di verdure cotte a minestrone. Avremo bisogno dei seguenti ingredienti (le dosi sono per quattro persone): 4 gambi di sedano, 2 zucchine, mezzo cavolo cappuccio, un po' di spinaci e di broccoli (a vostra scelta, a seconda di quanto vi piace il sapore soprattutto del secondo tipo di verdura), una cipolla, sale, pepe, acqua, olio extravergine di oliva. Potete anche aggiungere le foglie esterne del finocchio, se le avete, e qualche carota, anche per dare un tocco di colore al minestrone.

Andiamo a preparare il minestrone: lavate e pulite bene le verdure, tagliatele a pezzettoni, mettetele in una pentola con un goccio di olio, per farle saltare un po' (se siete a dieta strettissima potete evitare questo passaggio). Aggiungete l'acqua calda e un po' di sale e di pepe. Fate cuocere per un'oretta e mezza (controllate di continuo che l'acqua non si asciughi e il grado di cottura delle verdure).

Va servito caldo, a pezzettoni o passato, come preferisco io, con un po' di olio extravergine di oliva a crudo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail