Le linguine allo scoglio con la ricetta classica e al cartoccio

Le linguine allo scoglio con la ricetta classica e al cartoccio

Quando vado al ristorante uno dei piatti che ordino spesso sono le linguine allo scoglio. Io adoro il pesce e di conseguenza lo trovo uno dei piatti più gustosi ed invitanti che esista. Ricco e variegato, a casa lo preparo di rado, più che altro per pigrizia, anche se si tratta di una ricetta talmente facile che non richiede particolari abilità. Unica raccomandazione, procuratevi del pesce freschissimo: cozze e vongole, gamberi e scampi ed ancora calamari. Ecco la ricetta classica che seguo solitamente per la preparazione delle linguine allo scoglio e la variante preparata al cartoccio.

Ingredienti: 320 gr linguine, 300 ml di passata di pomodoro fresco o pomodorini freschi a piacere, 1/2 kg di pesce fresco tra scampi, gamberoni, calamari, cozze e vongole, 2 spicchi di aglio, abbondante prezzemolo tritato, olio evo, sale e pepe.

Preparazione: pulire accuratamente tutti i tipi di pesce. In una padella ampia versare abbondante olio evo e due spicchi di aglio. Farli dorare, a questo punto unire la passata di pomodoro o meglio dei pomodorini freschi tagliati a metà. Aggiungere quindi i calamari tagliati a pezzi, farli soffriggere qualche minuto, i gamberi e gli scampi e fare cuocere per un quarto d'ora. Salare e pepare. Unire le cozze e le vongole precedentemente fatte aprire in una padella a parte con aglio, olio e prezzemolo. Lessare le linguine al dente in abbondante acqua bollente salata e versarle nella padella con il pesce. Farle saltare qualche minuto e servirle calde con una spolverata di prezzemolo tritato.

Per la versione al cartoccio dopo avere scolato le linguine al dente ed averle versate nella padella con il condimento, traferitele dentro dei fogli di carta stagnola, chiudetene bene i bordi e posizionatene sopra un altro sigillando accuratamente. Trasferite in forno a 200 °C per 2 minuti e servite direttamente dentro il cartoccio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail