Gli agnolotti con la ricetta originale piemontese

Gli agnolotti con la ricetta originale piemontese

Dopo aver visto come si preparano i tajarin al tartufo restiamo ancora in Piemonte e passiamo ad un altro formato di pasta fresca, questa volta ripiena, tipica del Monferrato anche se diffusa in tutta la regione, gli agnolotti. Gli agnolotti sono caratterizzati da una forma quadrata e da un ripieno a base di carne arrosto, elemento che li differenzia dagli altri tipi di pasta ripiena esistenti. Ottimo piatto per smaltire gli avanzi di carne, gli agnolotti sono protagonisti di diverse ricette tipiche. Quì scopriamo come prepararli con la ricetta originale piemontese fermo restando che, come per tutte le ricette tipiche, esistono diverse varianti a seconda della zona.

Ingredienti: 600 gr di sfoglia all'uovo fresca, 300 gr di arrosto di vitello, 150 gr di pollo arrosto, 100 gr di arrosto di maiale, 150 gr di salsiccia, 1 scarola, 80 gr di parmigiano, 100 gr di prosciutto cotto, 2 uova, burro, noce moscata, sale e pepe.

Procedimento: versare la salsiccia in abbondante acqua bollente salata e lessarla qualche minuto. Spellarla e affettarla sottilmente. Tritare anche il vitello, il pollo ed il maiale. Bollire la scarola, scolarla e strizzarla, tritarla ed insaporirla in una padella con del burro. Versarla quindi in una ciotola capiente insieme alle carni, al prosciutto cotto, alle uova ed al parmigiano. Regolare di sale e pepe e unire della noce moscata. Mescolare bene fino ad ottenere un impasto omogeneo da conservare in frigo. Nel frattempo stendere la sfoglia e tagliarla a strisce larghe circa 6 cm. Disporre su ogni striscia di pasta, ben distanziati tra loro, dei cucchiaini di ripieno. Ripiegare la sfoglia su se stessa facendola aderire bene lungo i lati e con una rotella dentellata ottenere gli agnolotti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail