Come usare l'aloe con la ricetta depurativa per frullati

frullato di aloe

Il frullato di aloe vera può essere bevuto ogni giorno per poter contrastare alcuni disturbi che potrebbero colpirci. Da tempo esistono studi sperimentali per la lotta ai tumori, anche se non si tratta di un prodotto miracoloso, ma semplicemente di un elemento naturale che, grazie ai suoi principi attivi, può fare molto bene alla nostra salute.

I benefici dell'aloe sono noti da tempo: è molto utile anche in caso di dieta depurativa, da fare due o tre volte all'anno per almeno un paio di settimane consecutive. Per realizzare il frullato avremo bisogno esclusivamente delle sue foglie (fate attenzione se siete in dolce attesa, perché studi recenti dimostrano che l'assunzione di questa pianta potrebbe causare gravi problemi al feto e persino l'aborto spontaneo).

In commercio esistono moltissimi tipi di Aloe: la migliore, perché più ricca di elementi salutari per il nostro organismo, è l'Aloe Arborescens, anche se spesso parliamo semplicemente dell'Aloe Vera, che conta molti meno nutrienti rispetto ad altre varietà presenti in natura. Per preparare il frullato avremo bisogno semplicemente delle foglie di aloe, di un po' di miele e di un po' di alcol (va bene anche la grappa, da dosare e limitare, ovviamente).

Preparate 170 grammi di foglie di aloe, 250 grammi di miele naturale e 25 ml di grappa. Pulite le foglie dell'aloe, eliminandone le spine. Mettete nel frullatore le foglie tagliate a pezzettini, unite il miele e la grappa. Dovrete frullare il tutto per un paio di minuti. Il composto potrà essere conservato per lungo tempo: prima dei pasti, bevetene un cucchiaio bello colmo. Questa cura depurativa dovrà durare per almeno un paio di settimane.

In abbinamento ad una dieta ricca di alimenti depurativi, l'aloe può essere un valido aiuto naturale.

Foto | Flickr

Via | Giuseppe Limido

  • shares
  • Mail