Le pappardelle alla lepre con la ricetta tipica

Le pappardelle alla lepre con la ricetta tipica

Oggi ci spostiamo in Toscana grazie alla ricetta tradizionale delle pappardelle alla lepre. Primo piatto gustoso dal sapore deciso, come tutti i piatti a base di selvaggina. Vi consiglio di iniziare la preparazione con largo anticipo, ovvero di mettere a marinare la carne di lepre (operazione necessaria per eliminare il forte odore) almeno 48 ore prima e di conservarla in frigo per tutto il tempo necessario. Trascorsi i due giorni la carne sarà pronta per essere utilizzata nella preparazione di questo primo. Ecco le pappardelle alla lepre con la ricetta tipica.

Ingredienti: 350 gr di pappardelle, 1 lepre, 50 gr di prosciutto crudo o pancetta, 100 gr di passata di pomodoro, 1 cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano, alloro, chiodi di garofano, olio evo, 1 bicchiere di vino rosso, brodo qb, farina qb, sale e pepe.

Procedimento: tagliare a pezzi la lepre e metterla a marinare con il vino rosso, la carota, la cipolla e il sedano tagliati a pezzi e l'alloro e i chiodi di garofano. Porre la terrina in frigo e lasciare riposare 2 giorni. Trascorso questo tempo prelevare la lepre lasciando da parte il liquido di marinatura e disossarla. Tritare la carne insieme alle verdure ed alle erbe prelevate dal liquido di marinatura. Versare adesso in una padella il prosciutto cotto o la pancetta a dadini e soffriggerla in poco olio. Unire la lepre a pezzi, farla rosolare, unire poca farina ed il vino della marinatura filtrato e farlo evaporare. Unire quindi un paio di mestoli di brodo e la passata di pomodoro e coprire con il coperchio. Cuocere per un paio di ore a fiamma bassa. Lessare le pappardelle, scolarle al dente e condirle con il sugo di lepre.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail