La ricetta della cicerchiata di Carnevale secondo la tradizione

La ricetta della cicerchiata di Carnevale secondo la tradizione

La cicerchiata, all'apparenza molto simile agli struffoli, è un dolce di Carnevale tipico abruzzese (e non solo). Si presenta come un insieme di palline di pasta fritte in olio di oliva o strutto e condite con abbondante miele caldo. Una volta completamente ricoperte di miele le palline vanno ammucchiate a formare un cerchio in un piatto da portata. La cicerchiata è diffusa anche nelle Marche ed in Molise, regioni nelle quali, insieme all'Abruzzo, viene considerata prodotto agroalimentare tradizionale. Ecco la ricetta della cicerchiata di Carnevale secondo la tradizione.

Ingredienti: 250 gr di farina, 1 cucchiaio di burro, 100 gr di zucchero, 2 uova, 1-2 cucchiai vino bianco secco, miele qb, confettini colorati qb, olio per friggere.

Preparazione: versare sul piano da lavoro la farina setacciata e formare una fontana. Al centro unire il burro, 1 cucchiaio di zucchero e le uova. Iniziare a mescolare ed aggiungere anche il vino bianco. Impastare bene con le mani fino ad ottenere un composto sodo ed omogeneo. Prelevare tante porzioni di impasto e creare dei cordoncini. Ricavare dei tocchetti della stessa grandezza ai quali dare la forma di palline molto piccole, non più grandi di ceci. Versare in una pentola ampia dell'olio o dello strutto e friggere le palline fino a quando risultano dorate. In una padella versare del miele e lo zucchero rimasto e farli caramellare insieme. Trasferire dentro le palline di pasta fritte e amalgamare velocemente. Disporle in un piatto da portata ed ammucchiarle dando loro la forma di un cerchio. Decorare con i confettini colorati.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail