La ricetta dei pici di castagne per un piatto sfizioso



I pici sono una pasta tipica di alcune regioni italiane
, le origini appartengono a quelle della stessa famiglia degli spaghetti, ma sono più grossi di spessore e quindi anche più gustosi e dal sapore corposo. I pici sono principalmente un formato di pasta tipico della Toscana, più nello specifico della zona di Siena e Grosseto.

Sappiamo infatti quanto siano diverse le tradizioni da città a città soprattutto in Toscana, dove un piatto può assumere mille sfumature di gusto a seconda della provincia in cui viene preparato. Questo perchè il bagaglio culturale di questa magnifica terra proviene dalle antiche tradizioni medioevali, fatte di piccoli feudi e signori, tradizioni che spesso opponevano città come Siena a Firenze o a Pisa. Vediamo quindi la ricetta (più tipicamente autunnale) dei pici di castagne, una preparazione contadina, economica e dal gusto genuino.

Ingredienti per 4 persone


  • 300 gr farina di castagne
  • 100 gr farina di grano duro
  • 80 gr di farina bianca
  • semi di finocchio selvatico


  • olio extravergine d'oliva
  • pecorino stagionato grattuggiato
  • sale q.b.

Preparazione

Versate l'olio evo in una padella capiente e antiaderente, mettete le farine setacciate e un pizzico di sale in una ciotola, cominciate poi ad aggiungere acqua tiepida e ad impastare vigorosamente con le mani. Lavorate bene per aumentare l'elasticità dell'impasto, soprattutto per la consistenza della farina di castagne.

Lasciate riposare qualche minuto. Stendere grossolanamente con un mattarello creando uno spessore di circa un centimetro e ritagliate poi delle striscioline, quindi cominciate ad arrotolare i pici con i palmi delle mani. Man mano che li fate, adagiateli su un vassoio spolverato di farina.

Ora mettete un tegame sul fornello con abbondante acqua salata, buttate delicatamente i pici e fateli cuocere per circa otto minuti. Scolate sempre con attenzione e poi in una padella con un filo di olio evo, saltateli con un po' di acqua di cottura, un filo di olio evo, i semi di finocchio e abbondante Pecorino grattuggiato. Servite in tavola caldi e fumanti.

Via | Il Mangione

  • shares
  • Mail