Il baccalà fritto con pastella per un secondo piatto sfizioso

Avete voglia di un piatto sfizioso da servire come secondo ma siete a corto di idee? Bene, perchè ho un suggerimento per voi: il baccalà fritto con pastella. Preparazione stuzzicante, così come di solito accade per tutti i piatti fritti, e questo non è da meno. Per potere utilizzare il baccalà è necessario metterlo a bagno in acqua fredda per molto tempo affinchè perda gran parte del sale utilizzato per la sua conservazione. Si prepara semplicemente passando il baccalà, ridotto a pezzi, in una pastella semplice preparata con acqua minerale e farina. Tipico esempio di quanto la semplicità in cucina paghi sempre. Ecco la ricetta del baccalà fritto con pastella.

Ingredienti


    1/2 kg di baccalà
    80 gr di farina
    acqua minerale qb
    sale e pepe
    olio di semi per la frittura

Procedimento


Il baccalà fritto con pastella per un secondo piatto sfizioso

Mettere il baccalà a bagno in acqua fredda almeno 48 ore prima di utilizzarlo. Cambiare l'acqua almeno 2 volte al giorno. Pulirlo e lavarlo bene quindi tagliarlo a pezzi regolari e metterlo a scolare per 30 minuti circa. Nel frattempo preparare la pastella mescolando la farina setacciata alla quale avrete unito del sale, con dell'acqua minerale. Aggiungerne tanta quanta ne basta per ottenere un composto denso ma fluido. Versare in una padella ampia dell'olio evo e mettere a friggere i pezzi di baccalà passati nella pastella. Cuocerli 10 minuti circa fin quando risultano cotti e dorati. Scolarli quindi sulla carta assorbente e pepare. Fare asciugare l'unto in eccesso e servire subito.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail