Lo Champagne del Marchese de Sade


Forse sarebbe piaciuto al Divin Marchese e chissà, magari avrebbe anche allietato qualcuno dei suoi celebri festini, si tratta di un bello champagne dalla confezione elegante che, in omaggio al suo nome e allo scrittore libertino per eccellenza, porta sul collo della bottiglia una bella mascherina scura, di quelle che fanno tanto ladro gentiluomo alla Lupin, oppure affascinante avventuriero dal viso celato. Per presentarlo ci ha messo la faccia un autentico discendente del celebre autore dai dubbi costumi, Thibault de Sade, sangue e profilo annessi, e una gran voglia di ridar smalto al nome di famiglia attraverso la nobile arte delle bollicine del marchio 'Marquis de Sade'.

Uno champagne di piacere e tentazione, proveniente da vitigni classificati Grand Cru (il più alto riconoscimento per lo champagne) situati nei dintorni d'Avize, nella regione Champagne-Ardenne. Cépages che privilegiano un risultato dall'estrema finezza ed eleganza, composti al 90% da Chardonnay e al restante 10% da pinot noir, raccolti rigorosamente a mano e pressati con la più grande cura, gli estratti si lasciano poi vinificare in cuvé inox termoregolate, per conservare lo charme di un'eccellenza dai risvolti piccantini:

Nell'immagine principale Thibault de Sade, discendente somigliante al noto Marchese de Sade, beve una coppa di champagne dinanzi al ritratto del suo antenato, il Divin Marchese de Sade, in occasione del lancio del marchio 'Marquis de Sade'. Reims, 4 febbraio. (Photo credit should read JACQUES DRIOL/AFP/Getty Images)

Via | champagne-marquis-de-sade.com

  • shares
  • Mail