Ricette secondi di pesce: seppie, peperoni e patate

6 Giugno 2009

Mangiare a base di pesce è sicuramente consigliato in quei paesini in riva al mare o comunque in zone costiere. Ogni anno in estate, durante la mie vacanze di pausa universitaria, amo andare a mangiare a Punta Secca, un piccolo borgo che ospita anche l’omonimo faro. Non posso consigliarvi un ristorantino o trattoria, perché in realtà vado come ospite di un’amica di famiglia, moglie di un pescatore. Il suo piatto forte sono le seppie, e le cucina nei modi più svariati.

Per la preparazione di questo piatto necessitiamo di: 1 kg di seppie, 500 grammi di patate, 3 peperoni, 1 ciuffetto di prezzemolo, 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 1 limone, sale e pepe rosso.

Lessate le seppie già pulite in acqua salata per circa 20 minuti. Nel contempo tagliate le patate a cubetti e insaporitele con il trito che avrete ricavato dalla cipolla, e infornate a 180°. Tagliate i peperoni a pezzetti rettangolari, dopo averli privati dei semi e aggiungeteli alle patate quando esse avranno raggiunto la metà cottura. Aggiungete anche le seppie e rinfornate fino alla cottura completa delle patate. Tritate l’aglio e dopo averlo posto in una ciotolina, copritelo con l’olio d’oliva, il succo del limone, il prezzemolo tritato e il pepe rosso. Servire caldo, dopo aver condito con il salmoriglio all’aglio.

Foto|Flickr

I Video di Gustoblog: PULIRE I MOSCARDINI