I dolci siciliani tipici di Carnevale con le ricette della tradizione

I dolci siciliani tipici di Carnevale con le ricette della tradizione

Come tutte le regioni italiane anche la Sicilia ha le sue ricette tradizionali di Carnevale. A volte si tratta di dolci del tutto nuovi rispetto quelli nazionali, altre invece si tratta di ricette simili che differiscono per il nome e per piccole caratteristiche. Fatto sta che i dolci siciliani tipici di Carnevale con le ricette della tradizione costituiscono delle delizie imperdibili. Ecco qualche ricetta da provare facilmente in casa.

Pignolata
La pignolata è un dolce prettamente carnevalesco. Si tratta di pasta dolce fritta che a mio parere costituisce una via di mezzo tra le castagnole e gli struffoli. Risulta meno soffice delle prime perchè caratterizzata da una consistenza più densa simile a quella degli struffoli appunto, ma di dimensioni maggiori rispetto a questi ultimi.

Ingredienti: 2 cucchiai di olio di oliva, 6 uova, 80 gr di zucchero, 1 bustina di lievito per dolci, 1/2 bicchiere di marsala, farina qb per ottenere un impasto omogeneo e molto denso, vanillina (facoltativa) scorza grattugiata di 1 limone, miele, cannella.

Procedimento: versare le uova in una terrina, sbatterle con lo zucchero ed unire l'olio, il marsala, lo zucchero, la scorza di limone, la vanillina ed infine la farina setacciata con il lievito. Si dovrà aggiungere tanta farina quanta ne basta per ottenere un composto omogeneo e modellabile dal quale ottenere dei cordoncini di 4 cm circa di lunghezza. Versare dell'olio di semi in una padella ampia e cuocervi i tocchetti di pasta fin quando risultano dorati. A fine cottura possono essere passati nel miele caldo insaporito con scorzette di arancia e cannella oppure con del semplice zucchero a velo.

Crispelle di riso e miele

Tipiche del periodo Carnevalesco, ma anche della festa del papà, o meglio di San Giuseppe, le crispelle di riso e miele costituiscono delle piccole delizie per il palato. La ricetta proviene da quì.

Ingredienti: 300 gr di riso, 1 lt di latte, 20 gr lievito di birra,60 gr di zucchero, 150 gr di farina, 1 cucchiaino di cannella in polvere, scorza grattugiata di un’arancia e un limone, sale, olio di semi di arachide, 200 gr miele di zagara, zucchero a velo qb.

Procedimento: cuocere il riso nel latte su fiamma non troppo alta con il sale. Fare cuocere fin quando il latte si sarà assorbito completamente. Togliere la pentola dal fuoco e fare raffreddare per circa 5 minuti. A questo punto unire la farina, lo zucchero, la cannella, la scorza grattugiata degli agrumi ed il lievito di birra sciolto in acqua tiepida. Mescolare bene il tutto, versare in una teglia e fare raffreddare in frigo per circa 2 ore. Trascorso questo tempo spolverare un tagliere con la farina e disporre sopra il riso, ricavare tanti bastoncini di spessore di non più di 3 cm, dar loro la forma di piccoli cilindri e cuocerli in olio molto caldo fin quando risultano dorati. Scaldare il miele e insaporirli versandoli nella stessa padella.

Sfinci di Carnevale
Si tratta di simil frittelle preparate con un composto abbastanza fluido che va cotto a cucchiaiate in abbondante olio bollente. Una volta pronte vanno condite con miele aromatizzato alla cannella.

Ingredienti: 300 gr di farina, 280 gr di acqua minerale, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaio di olio evo, 15 gr di lievito di birra, sale, olio di semi per la frittura, miele e cannella.

Procedimento: versare in una ciotola l'acqua e la farina. Mescolare bene evitando la formazione di grumi. Unire il lievito, l'olio ed il miele e mescolare ancora. Unire il sale e controllare la consistenza. L'impasto dovrà presentarsi come una pastella fluida. Coprire la ciotola e fare riposare per un'ora in luogo caldo. Fare scaldare abbondante olio di semi in una pentola e mettere a cuocere l'impasto a cucchiaiate. Farle cuocere fino a doratura, scolarle su carta assorbente e condirle con del miele scaldato con la cannella.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail