Il pane sarà meno salato per prevenire alcune patologie

Diminuisce il sale nel pane

Il viceministro alla Salute Ferruccio Fazio ha sottoscritto specifici accordi con i panificatori (in particolare con le associazioni Assipan-Confcommercio, Assopanificatori Fiesa Confesercenti e con l'Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari Industriale) per ridurre la quantità di sale presente nel pane: troppo sale infatti porta a un aumento della pressione arteriosa con conseguente aumento del rischio di insorgenza di gravi patologie dell'apparato cardiovascolare, come infarto del miocardio e ictus cerebrale.

Personalmente sono anni che cucino del tutto senza sale e ormai mi sono abituato (e, ad essere sincero, dopo il primo sconcerto iniziale, i cibi hanno un gusto “migliore” senza sale... ma si sa, de gustibus…)

Voi come lo preferite il pane?

  • shares
  • Mail