Ricette regionali: tortino di ricotta e sarde

20 Giugno 2009

Questa è una ricetta tipica dei paesi delle Madonie, dove fino a poco tempo fa, se si doveva mangiare pesce, si faceva esclusivamente ricorso alle sarde sottosale, visto il difficile collegamento con il porto del capoluogo, la città di Palermo.

Per 4 persone ci occorrono: 1 kg di sarde fresche, 400 grammi di ricotta vaccina, 4 carciofi, 1 scalogno, 1 limone, 1/2 bicchiere di vino bianco, 50 grammi di pan grattato, sale e pepe, olio d’oliva extra vergine.

Pulire e diliscare le sarde eliminando le teste. Pulire i carciofi, togliere le foglie più dure eliminare le spine tagliando la punta e i gambi. Tagliare a fette ed immergere i carciofi in acqua e limone. Unire alla ricotta già setacciata un pizzico di sale, il prezzemolo tritato e il pepe. Soffriggere lo scalogno tritato e rosolarvi i carciofi sfumando durante la cottura con mezzo bicchiere di vino. Aggiungere 2 bicchieri d’acqua, aggiustare con sale e pepe cuocere in tegame coperto per circa 20 minuti. A cottura ultimata lasciare raffreddare ed unire la ricotta. Spolverare con il pan grattato una teglia precedentemente unta, alternandovi dentro strati di sarde a strati di ricotta e carciofi. Alla fine guarnire i bordi dell’ultimo strato con la sarda e cuocere in forno preriscaldato a 220° per 30 minuti.

Può essere consumato sia caldo che freddo, in quest’ultimo caso può rappresentare un buon esempio di finger food.

I Video di Gustoblog: Ricetta ricotta fritta