Scrivere di cibo in inglese

Partiamo da un presupposto, anzi, due.

Ahimé, che piaccia o no, la maggior parte dei food-blog è in lingua inglese. E questo è il primo.

Il secondo presupposto è che ormai è quanto meno opportuno conoscere l'inglese. Non solo per leggere i food-blog.

Per chi volesse uscire dal ristretto mondo dei food-blog italici, facendosi leggere ad una platea che, più che vasta, direi sterminata, e per quanti invece volessero semplicemente migliorare la propria padronanza della lingua, ecco un link interessante: esl.about.com.

Il dossier di English as 2nd language (che vanta anche una notevole newsletter periodica ed un feed RSS) aiuta a cavarsela con il vocabolario gastronomico, a dare indicazioni sui procedimenti delle ricette e la costruzione delle medesime.

Non male !

  • shares
  • Mail