Medio Oriente a tavola: preparare il caffè all'araba

caffè araboDopo aver fatto un bel giro fra primi, secondi, antipasti e dolci del Medio Oriente, non potevamo non chiudere con un caffè arabo. Ovviamente non si tratta di un caffè espresso e veloce, anzi è adatto per la degustazione pomeridiana magari davanti a qualche biscottino.

Ecco cosa ci serve per questa bevanda: caffè in polvere, acqua, zucchero, cannella in polvere.

La ricetta sin da subito si sdoppia e ci troviamo davanti ad una scelta fra il dolce e il meno dolce. Infatti, dopo aver messo in un pentolino 4 tazzine di acqua, si può scegliere se zuccherare con 4 cucchiaini colmi, per preparare lo "hilweh" un caffè dolcissimo, altrimenti 4 cucchiaini rasi se si vuole preparare un "mazzboutah", cioè un caffè semidolce. Dopo aver scelto il quantitativo di zucchero preferito, la ricetta continua uguale per i due tipi. Metter il pentolino sul fuoco e lasciare che il liquido raggiunga l'ebollizione. Farlo bollire piano per qualche istante; poi aggiungervi 4 cucchiaini colmi di caffè e uno di cannella in polvere. Riportare il liquido in ebollizione; quindi, non appena la schiuma si sarà sollevata fino all'orlo del pentolino, allontanare il recipiente dal fuoco. Ripetere questa operazione due volte; infine versare subito il caffè nelle ciotoline e lasciare depositare la polvere. Poi lo si potrà bere.

Vi consiglio di servire ogni tazza insieme ad un bicchiere di acqua ghiacciata. Ho sostitutito la cannella con il cardamono, e il risultato è stato ottimo.

Foto|Flickr

  • shares
  • Mail