La ricetta degli struffoli di Carnevale secondo la tradizione

Una volta portati in tavola fanno subito festa: ecco come si preparano gli struffoli, tipico dolce di Carnevale della tradizione campana

Che Carnevale sarebbe senza gli struffoli? Tipici della tradizione campana e realizzati in occasione delle principali feste, il Natale tra queste, tra le ricette di Carnevale non possono assolutamente mancare.

D'altronde basta solo portarli in tavola per creare un'atmosfera gioiosa: sia la loro forma (che potrebbe ricordare dei coriandoli), che la loro decorazione fatta di diavolilli, ovvero le famose palline di zucchero colorate, mettono subito allegria. Ecco come preparare gli struffoli di Carnevale secondo la tradizione.

Ingredienti

500 gr di farina
80 gr di zucchero semolato
50 ml di grappa
4 uova grandi
120 ml di olio
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
olio di semi per la frittura
miele e zucchero qb
confettini colorati qb

Preparazione

Setacciare la farina in una ciotola e creare una fontana al centro. All'interno di questa sgusciare le uova ed unire anche l'olio, la grappa, il sale, lo zucchero ed il lievito setacciato. Iniziare ad impastare prima con un cucchiaio, poi con le mani, fino ad ad ottenere un composto sodo ed elastico. Creare quindi una palla, coprirla con un canovaccio pulito e farla riposare per una ventina di minuti in un luogo riparato.

Trascorso questo tempo creare dei rotolini di impasto da tagliare a piccoli tocchetti ai quali dare la forma di palline. Versare adesso in un tegame dell'olio di semi, farlo scaldare bene e versare all'interno le palline. Farle friggere bene fino a completa doratura. Scolarle su carta assorbente e tamponarle leggermente.

Nel frattempo in una padella versare del miele e pochissima acqua. Una volta sciolto tuffare gli struffoli facendo in modo che risultino completamente coperti dal miele, quindi trasferire in un vassoio. Completare spargendo sopra i confettini colorati.

  • shares
  • Mail