Ricette secondi: la padellata di tacchino

21 Luglio 2009
di roby

Avete presente quando avete della verdura avanzata che magari, con questo caldo, avete fretta di consumare, ma non è abbastanza per un piatto preciso? Beh, vi basta aggiungere un po’ di carne e preparare una bella padellata di tacchino, che sembrerà tutto tranne che una pietanza ‘di fortuna’, realizzata per eliminare gli avanzi. Qui ho usato del tacchino, che è una carne particolarmente versatile.

Cosa vi occorre: 400 g di petti di tacchino, farina, 1 peperone rosso, 3 zucchine, 1 melanzana, olio e sale q.b., vino per sfumare, bacche di ginepro, 2 spicchi d’aglio, peperoncino.

Come si prepara: sgrassate le fette di tacchino e tagliatele a pezzi, quindi infarinatele da entrambe le parti ed eliminate la farina in eccesso. Lavate la verdura e fatela a pezzi ‘coerenti’ tra di loro, cioé della stessa grandezza. Intanto, in una padella abbastanza ampia, scaldate l’olio con l’aglio sbucciato e il peperoncino, quindi aggiungete la verdura e cuocete mescolando. Quando sarà quasi cotta, aggiustate di sale e aggiungete la carne, sfumando con il vino quando in padella rimarrà poco liquido. A cottura quasi ultimata aggiungete il ginepro, togliete dal fuoco e servite caldo.

Foto | Flickr

I Video di Gustoblog: Polpette di pollo