Le tagliatelle fritte di Carnevale con la ricetta della tradizione

Le tagliatelle fritte di Carnevale sono un dolce della tradizione di questa bellissima festa. E' un dolce che arriva da molto lontano ed è considerato un piatto molto povero. Non a caso si faceva nelle famiglie contadine, come gustoso fine pasto o come merenda nel periodo di Natale. Un piatto goloso che possiamo portare ancora oggi sulle nostre tavole.

tagliatelle fritte

Come moltissime altre ricette di dolci di Carnevale, anche le tagliatelle si preparano con una cottura non proprio leggerissima: vanno, infatti, fritte in abbondante olio bollente e poi cosparse di zucchero a velo per renderle ancora più dolci e golose. Vediamo come si preparano le tagliatelle fritte di Carnevale secondo la ricetta originale.

Per preparare questo gustoso dolce di Carnevale fritto, avremo bisogno dei seguenti ingredienti:


  • 200 grammi di farina

  • 2 uova

  • 4 cucchiai di zucchero semolato

  • 1 arancia non trattata

  • olio di semi di arachidi o per friggere q.b.

  • zucchero a velo q.b. per la decorazione finale

Andiamo a preparare le tagliatelle fritte di Carnevale: impastate la farina con le uova, come se steste preparando una normalissima pasta all'uovo. Tirate una sfoglia di medio spessore, che andrà cosparsa con lo zucchero semolato e con la buccia grattugiata dell'arancia non trattata. Arrotolate la pasta, come quando andate a preparare le tagliatelle, tagliandola con una larghezza di un centimetro.

Friggete in abbondante olio bollente la sfoglia, che dovrà rimanere arrotolata: scolatela e appoggiatela poi su della carta assorbente, per togliere l'olio in eccesso. Mettete le tagliatelle fritte sul piatto di portata che avete scelto, cospargetele con abbondante zucchero a velo e servitele fredde, come dessert per fine pasto o come merenda.

Foto | da Pinterest di Veneto Banca

Via | Emiliaromagnaturismo

  • shares
  • Mail