Il robot assaggiatore

Come vivere senza: il robottino assaggiatore, con tanto di aspetto vagamente cartoonmorfo.

Ovviamente è giapponese. Anzi, è della NEC.

Dato che inventarsi un palato era complesso, il "gusto" è stato risolto con un escamotage di sintesi: l'inserimento di un sensore infrarosso nelle mani del robottino. Al momento funziona su alcuni tipi di pane e di formaggio.

Forse qualcuno riuscirà poi a farsi venire in mente qualche applicazione pratica. Forse.

  • shares
  • Mail