Grigliata di Ferragosto: attenzione alla salute

13 Agosto 2009


Secondo recenti sondaggi sono ben ventiquattro milioni i barbecue organizzati dagli italiani nel periodo che va da giugno a settembre. Se da un lato la grigliata per molti è un irrinunciabile rito estivo, dall’altro non bisogna sottovalutare i rischi per la salute. La dottoressa Augusta Sonato, specialista in Scienze dell’alimentazione e dietetica presso l’Irccs MultiMedica, afferma:

“Una grigliata ogni tanto va bene ma non deve diventare un’abitudine. Nella bella stagione, specialmente con il caldo e l’afa, l’alimentazione deve mantenersi varia e completa e, soprattutto, non bisogna eccedere con le carni rosse che dovrebbero essere consumate non piu’ di una o due volte alla settimana”.

Ecco quindi alcuni consigli alimentari della dottoressa Sonato per le grigliate estive, mentre qui e qui potrete trovare le regole d’oro per un barbecue perfetto:

  • meglio evitare le salsicce sostituendole con le costine di maiale
  • preferire le carni bianche come pollo e tacchino che, essendo più magre, sono un’ottima alternativa
  • il pesce, sia di mare che di acqua dolce, resta comunque la miglior soluzione: ma attenzione ai molluschi e crostacei
  • attenzione alla preparazione e alla cottura dei cibi: le carni bruciate contengono sostanze che possono nuocere
  • da tener presente che i fumi del barbecue contengono altissime dosi di diossina in dosi: quindi evitateli il più possibile

I Video di Gustoblog: Ricerca Censis per Nestlè