Dove mangiare vegetariano a Milano

Dove mangiare vegetariano a Milano

In molti ritengono che mangiare vegetariano equivalga a nutrirsi di insalate e verdure, magari anche scondite. C’è la falsa idea che un vero pranzo debba avere portate di carne o di pesce per essere buono, altrimenti è come se fosse un qualcosa di serie b. Non si sta parlando qui di gusti, ma di correttezza di informazione: un pranzo vegetariano non ha nulla da invidiare a uno onnivoro. Fare una prova non costa nulla, non trovate?

Ecco allora alcuni ristoranti dove mangiare vegetariano a Milano: magari potreste ricredervi su alcune false credenze in merito al cibo e mangiare qualcosa di veramente buono che fa anche bene.

Dove mangiare vegetariano a Milano

Tra i ristoranti vegetariani di Milano notissimo è Joja, con lo chef Pietro Leemann che propone squisiti menù di “alta cucina naturale”. Spiega lo chef:

Ricerco la natura e la trasformo nell’intento di comprenderla e di rappresentarne l’essenza. Mi piace farlo in modo stuzzicante e giocoso. La mia cucina vuole essere una passeggiata leggera in un paesaggio fantastico. Metafisico, surrealista, iperrealista, ma concreto. I piatti sono composti da piccoli contenitori di forma, gusto e colori diversi che si contrastano e si complementano. Frammenti di natura. Ogni creazione ha un titolo che rappresenta un’idea legata alla stagione, ad un fatto di cronaca, ad un mio pensiero. Ciò è il piatto. Una visione del tempo che continuamente cambia ma non cambia.

Oltre a preparazioni senza glutine, il ristorante fa sapere che:

Tutti i nostri piatti sono preparati senza uova, molti senza frumento e senza latticini. Ciò non è a discapito del gusto ma per una maggiore leggerezza ed equilibrio del piatto. È altrettanto importante che il cibo sia buono quanto che ci faccia sentire bene dopo averlo mangiato.

Altro ristorante vegetariano a Milano è Al grande cerchio che si presenta come “il tuo ristorante biovegetariano godereccio”. Mangiare Al grande cerchio è un’esperienza unica perché oltre alla bontà dei piatti, ci si nutre in un clima sereno e tranquillo. Spiega la proprietaria Maria Marangelli:

La cucina naturale ci riconduce alle nostre radici, al ricordo delle cose semplici e ai sapori integri di “una volta”. Lasciare che la Natura si prenda cura di noi vuol dire riconoscere il lavoro che questa svolge per garantire ad ogni essere la vita. È una cucina di pace quella che onora la Natura escludendo carne e pesce e sceglie prodotti biologici provenienti da un’agricoltura rispettosa di Madre Terra e di tutte le creature viventi.

Bio e te è un ristorante completamente vegano: dall’antipasto al dolce tutto è cruelty free.

Cucina semplice e nutriente a base di cereali, verdure, legumi, prodotti proteici derivati dalla soia, alghe (se non vi fanno troppa impressione...), un'ampia scelta di vini e di birre biologiche, tè kukicha e bancha e dolci senza zucchero (e soprattutto senza edulcoranti chimici che tra l'altro sono anche lassativi...) e tante altre meraviglie e diavolerie spettacolari! Una cucina che permette al nostro ospite di riappropriarsi della capacità di scegliere come alimentare il proprio corpo in modo equilibrato rispettoso e naturale.

C’è poi Mens@ Sana “gastronomia naturale vegana di Milano”: ha diversi punti vendita nella città e in provincia e tutti i prodotti sono in larga parte biologici e l’acqua è depurata con filtrazioni osmotiche. L’idea si colloca a metà tra la tavola calda e la rosticceria.

Via | Italia squisita
Foto | SweetOnVeghlkljgk

  • shares
  • Mail