Come fare un ragù napoletano con la ricetta originale

Come fare un ragù napoletano con la ricetta originale

Una delle ricette che ho sempre voluto provare ma che per una sorta di timore reverenziale non mi decidevo a fare è il ragù napoletano. Un'istituzione in fatto di cucina e base di numerose preparazioni della tradizione partenopea. Dietro il ragù napoletano c'è pazienza, tanta, legata alla lunghezza della preparazione, dedizione e amore per la cucina, proprio per questi motivi è una preparazione legata alle festività ed ai pranzi della domenica in genere. Richiede davvero tanto impegno, tutto ripagato comunque, in gusto e unicità. Il segreto del ragù napoletano? Deve "pippiare" ovvero fare il classico rumore dovuto al fatto di sobbollire molto lentamente, per circa 6 ore. Ecco come fare un ragù napoletano con la ricetta originale, proveniente da quì.

Ingredienti: olio extravergine di oliva, 2 cipolle medie tipo dorato, 1 Kg di gamboncello di vitello, 1 braciola di carne da preparare in anticipo, 400 gr di costine di maiale, 400 gr di salsicce con finocchietto, 2 cotiche medie pulite, 2 lt di passata di pomodori San Marzano, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 1/4 di lt di vino rosso Gragnano.

Procedimento: utilizzare un tegame di coccio o in alternativa uno di rame o alluminio. Versare dentro le cipolle divise a metà e tutti i tipi di carne insieme all'olio evo. Mescolare con un cucchiaio di legno facendo attenzione a non bucarle per evitare che vengano fuori i liquidi interni. Dopo la rosolatura iniziale sfumare con il vino e farlo evaporare. Unire quindi il concentrato di pomodoro e poi la passata. Regolare di sale e portare ad ebollizione. Da adesso in poi abbassare la fiamma e fare sobollire molto lentamente per non meno di 6 ore. Eliminare dal tegame, una volta cotte, le sole carni di maiale tenendo le altre invece fino a fine cottura. Il ragù è pronto.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail