Come preparare i Polpi sott’aceto da usare nelle insalate o come antipasto

17 Settembre 2009

Certe sere d’inverno quando c’è molto da lavorare e si torna a casa la sera stanchissimi, sicuramente tutti pensiamo con nostalgia all’estate, ricordando i profumi freschi del mare. Così, per quando d’inverno abbiamo il desiderio del mare ma non abbiamo né tempo né voglia per cucinare, potremmo fare una veloce insalata utilizzando i polpi sott’aceto… che avremo preparato qualche tempo prima. Come si fanno? E’ semplicissimo!

Ingredienti per un vasetto: 1 kg di polpi piccoli, 2 dl di aceto di vino bianco, una decina di foglie di alloro, 2 spicchi d’aglio e sale q.b.

Preparazione: Pulite bene i polpi togliendo interiora, occhi, becco e fateli cuocere per una ventina di minuti in abbondante acqua (già portata a bollore) leggermente salata con un paio di foglie di alloro ed un cucchiaio di aceto. Quando uscite i polpi dall’acqua devono essere teneri, fate attenzione! Sgocciolateli ed eliminate la pelliccina sotto l’acqua, quindi asciugateli tamponando dolcemente con un canovaccio. Tagliate i poli a pezzetti e sistemateli in un vasetto di vetro alternandoli alle foglie di allogo e all’aglio tagliato a fettine. Coprite quindi il tutto con l’aceto. Pronti! I polpi devono macerare con l’aceto per almeno 48 ore, poi possono essere serviti o, se avete un buon vasetto ermetico conservati in frigo per un po’. Per conservarli meglio potete anche aggiungere dell’olio extravergine di oliva.

Foto | Flickr

I Video di Gustoblog: Patè di olive nere