Il brasato al barolo con la ricetta originale piemontese

brasato al barolo

Il brasato al barolo è la ricetta piemontese per eccellenza: è il secondo piatto perfetto per stupire i nostri commensali, perché si tratta di una ricetta della tradizione che è apprezzata da tutti. Si mangia in tutto il Piemonte e si lascia a marinare con uno dei vini più buoni e anche pregiati (oltre che più costosi) di questa terra, il barolo.

Il brasato al barolo alla piemontese può essere servito accompagnato da patate lesse o meglio da una purea di patate, oltre che da cipolline stufate e un bel piatto di polenta fumante. Andiamo a vedere come si realizza secondo la ricetta originale piemontese il brasato al barolo.

Gli ingredienti del brasato al barolo si intendono per 6/8 persone e sono i seguenti:


  • 1 chilo di carne

  • 1 bottiglia di Barolo

  • mezzo bicchiere di Cognac

  • 2 cipolle

  • 2 carote

  • sedano

  • 2 spicchi di aglio

  • chiodi di garofano

  • 1 pezzetto di cannella

  • qualche bacca di ginepro

  • qualche grano di pepe

  • un mazzetto di erbe aromatiche: alloro, salvia, rosmarino, timo

  • Olio extra vergine di oliva

  • Burro

  • Un pizzico di sale grosso

  • Sale fino

Andiamo a realizzare il brasato al barolo secondo la ricetta originale piemontese: in una padella di coccio mettete il pezzo di carne. Tagliate le cipolle, le carote e il sedano, non in maniera troppo fine, e spargete il tutto sulla carne. Unite le erbe aromatiche, i chiodi di garofano, la cannella, le bacche di ginepro, i grani di pepe, un pizzico di sale grosso. Innaffiate tutto con il vino Barolo.

La carne dovrà marinare nel vino per almeno mezza giornata (ma consiglio 24 ore): il recipiente deve rimanere in luogo fresco o nel frigo.

Trascorso il tempo necessario per la marinatura, sgocciolate le verdure, tagliatele più finemente e fatele imbiondire in un tegame con l'olio, il burro e i profumi.

Scolate la carne, asciugatela, fatela rosolare a fuoco vivo nel trito di verdure. Fiammeggiatela con il cognac scaldato.

Alla fine aggiungete il sugo della marinatura, coprite la pentola e fate cuocere a fiamma bassa per due ore.

Togliete le verdure, frullatele e mettete il sugo nella casseruola, continuando la cottura per un'altra mezz'ora a fuoco basso.

Il brasato al barolo avanzato permette di realizzare ottimi agnolotti di brasato: sempre che avanzi un po' di carne!

Via | Sapori piemontesi

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail