Come riconoscere e scegliere dei buoni pomodori

pomodoroCredo che il pomodoro sia l'ortaggio che maggiormente rappresenta la nostra nazione. Sappiamo che ne esistono moltissime varietà e la cosa che mi sorprende è che sono tutte eccezionalmente saporite. Ma guardiamo un po' insieme le caratteristiche base dei pomodori, come acquistarli, come pulirli e in che modo gustarli.

Le varietà più note sono: il ramato, rotondo e liscio, ottimo sia crudo che cotto; il perino, un po' allungato, da consumare cotto generalmente, come il San Marzano; il cuore di bue, nelle insalate; e i vari ciliegini e datterini, di piccole dimensioni, che si adattano ad ogni piatto. In Italia il pomodoro è il condimento classico per i nostri primi piatti ed è un alimento ipocalorico, con sole 17 Kcal per 100 grammi.

Al momento dell'acquisto, preferite sempre quelli a polpa soda e consistente e che siano uniformemente maturi, in modo che abbiano un sapore meno acido, altrimenti se li userete per cucinare dovrete aggiungere un pizzico di zucchero in cottura, per eliminare l'acidità. Per pulirli basta eliminare il picciolo; diverso discorso invece se volete spellarli. In quel caso scottateli per un minuto in acqua bollente, poi fateli intiepidire e la buccia andrà via da sola. Impportante fare un segno sul pomodoro prima di sbollentarlo, altrimenti rischi di "esplodere".

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail