Cucina greca: la minestra di fagioli

Ora che viene il freddo non posso pensare e nulla di meglio che un’ottima pasta e fagioli fumante per pranzo che ti riscalda il corpo e rinfranca lo spirito. Facendo qualche ricerca ho scoperto che, pur con varianti più o meno significative, è una ricetta che si trova in molte culture, vicine e lontane. Anche in Grecia, dove però è chiamata minestra di fagioli.

Cosa ci occorre: 350 g di fagioli secchi, 3 carote, 1 cipolla grande, 1 costa di sedano, 1 foglia di alloro, 1 rametto di timo, 2 dl di passata di pomodoro, 4 cucchiai d’olio, sale, pepe e acqua q.b.

Come si prepara: mettete a bagno in acqua i fagioli secchi almeno 12 ore prima di preparare la minestra. L’acqua deve essere sufficiente a coprirli tutti. A questo punto metteteli sul fuoco e portate a ebollizione, quindi scolateli quando in superficie si formerà una schiuma biancastra. Risciacquateli e rimetteteli in una pentola con un litro e mezzo d’acqua, le carote affettate, la cipolla tritata, il sedano e le erbe aromatiche. Quando l’acqua bollirà, continuate la cottura a fuoco medio-alto finché i fagioli non risulteranno alla forchetta molto teneri. Aggiungete la passata di pomodoro, l’olio, salate e pepate e completate la cottura per un quarto d’ora.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail