La ricetta del baccalà bollito con patate

Baccalà Bollito
Abbiamo già avuto modo di vedere l’operazione più importante per la buona riuscita di un piatto a base di baccalà sia l’ammollo: 48 h è il tempo medio per un pezzo intero di baccalà, che possono diventare 36 se trattasi di filetti. L’importante è far diventare morbido questo pesce e fargli perdere tutto il sale in eccesso.

Il baccalà è ricco di sali minerali, povero di grassi indicato per la crescita dei bambini e nelle diete.

Oggi vediamo la ricetta del baccalà bollito con patate, semplice da fare ma molto saporito e delicato anche per i più piccoli. Lo stoccafisso, infatti, in questa ricetta viene semplicemente bollito e arricchito con patate a loro volta bollite con aggiunta di pochi e sani ingredienti quali olio e olive. Come potrete notare un piatto profumato e colorato.

Gli ingredienti necessari per questo piatto, per 4 persone, sono i seguenti: 700 g di baccalà ammollato, 6/7 patate di media grandezza, 2 spicchi di aglio, olive, olio evo, origano e sale.

Per la preparazione: lavate bene il baccalà sotto acqua corrente poi privatelo della pelle e delle lische. Tagliatelo a pezzi e disponetelo in pentola facendolo andare in abbondante acqua fredda, facendolo andare per circa 10 minuti. Quindi spegnete il fuoco, lasciando lo stoccafisso in acqua fino a quando non sarà cotto (il tempo di cottura varia dalla grandezza del pezzo), gettate un pugnetto di sale e coprite con un coperchio la pentola.

Nel frattempo lavate e sbucciate le patate, mettetele in acqua fredda, e successivamente fatele bollire in abbondante acqua salata, cercando di far coincidere i tempi di cottura tra queste ultime e il baccalà.

A questo punto mettete il baccalà in un piatto di portata, unitevi le patate e condite con aglio, olio, sale, olive e un pizzico di pepe.

A gusto si possono aggiungere prezzemolo tagliato finemente e capperi.

Foto | Flick

  • shares
  • Mail