Come fare le ciambelle salate di Ti presento i miei

Capostipite dell’esilarante serie con protagonisti Ben Stiller e Robert De Niro (genero e suocero), cui, di film in film, si aggiungeranno Dustin Hoffman e Barbra Streisand nei panni dei Focker senior, “Ti presento i miei” è senz’altro una delle più riuscite commedie americane degli ultimi anni, certamente grazie anche al suo cast all star. In questo primo capitolo della saga conosciamo Greg Focker, timido infermiere ebreo fidanzato con Pam, che in occasione del matrimonio della sorella di lei, trascorre un weekend a casa dei (futuri) suoceri facendone la conoscenza. Il fine settimana si rivela un disastro, con il padre di Pam, Jack, un curriculum da 34 anni nella Cia, che non gli dà tregua e non lo farà per tutti i prossimi film. Tra le differenze fra Greg e la famiglia della fidanzata che vengono esaltate nella pellicola, c’è quella religiosa: Greg è ebreo e gli si accompagnano tutti gli stereotipi del caso, almeno quelli che la borghesia americana di fede cristiana attribuisce loro, soprattutto a tavola, dove il poveretto viene costretto a improvvisare una preghiera o dove, a colazione, arriverà per ultimo indossando il pigiama mentre tutti gli altri sono già vestiti, e soprattutto sarà l’unico a mangiare una ciambella, chiaro segno della sua appartenenza etnica. Oggi, quindi, impariamo a preparare proprio le ciambelle preferite di Greg, che in inglese si chiamano bagel.

Cosa vi occorre: 7 g di lievito secco, 4 cucchiai di zucchero,2 cucchiaini di sale, 450 g di farina, semi di papavero, di finocchio e di sesamo q.b.

Come si preparano: in una ciotola grande unite il lievito e un cucchiaio di zucchero, quindi coprite con 100 ml d’acqua tiepida e lasciate agire per una decina di minuti, o comunque finché il composto non diventerà spumoso. A parte, in 200 ml d’acqua sciogliete metà della farina e il sale, quindi continuate ad aggiungere la farina e iniziate a impastare con le mani per 10 minuti, fino a ottenere una pasta elastica. Formate una palla e lasciatela a lievitare al caldo in una ciotola appena unta, coperta di pellicola per almeno un’ora, fino a quando raddoppierà di volume. Trascorso questo tempo, dividete la pasta in 10 parti, stendetele e con un cucchiaio di legno praticate al centro di ognuna un foro di almeno 3 cm. Intanto portate a ebollizione una pentola d’acqua con il resto dello zucchero, e tuffatevi dentro le ciambelle, non più di 4 alla volta, per 1-2 minuti, quindi toglietele, scolatele e asciugatele, quindi cospargetele con i semi desiderati (papavero, finocchio o sesamo), ponetele su una teglia da forno foderata e fatele cuocere a 200° per circa 25 minuti, fino a doratura croccante.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail