I vari tagli della carne di maiale

maialeSi dice sempre che del maiale non si butta via nulla ... ed è vero. Da ogni maiale si ricavano almeno una dozzina di tagli diversi, ognuno adatto alla preparazione di diverse ricette, da portare in tavola e presentare con piatti sempre nuovi.

Il nodino è un taglio con l'osso, molto tenero, adatto alle cotture alla griglia o in padella; le cotolette si ricavano dal carrè e sono molto saporite, ottime impanate; la lonza è il lombo disossato ed è un taglio molto magro, che si consuma preferibilmente arrosto. Poi abbiamo il filetto, tenero e magro anch'esso, che si presta a moltissime preparazioni e, infine, la coppa, più grassa e gustosa e dall'ottimo rapporto qualità-prezzo.

In ogni caso la carne di maiale va cucinata ben cotta e non va mai servita al sangue. In genere, per un arrosto, sono richiesti 20-25 minuti per mezzo chilo di carne, ad una temperatura iniziale di 200° C per poi abbassarla a 170° per il resto del tempo. Per ottenere unabuona crosta, invece, basta irrorarla col suo fondo di cottura e succ di limone.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail