Per colpa del driver food i pendolari diventano obesi

Ce ne siamo accorti tutti: quando si viaggia si spilucca, si mangiucchia, si sgranocchia. E, di conseguenza, s'ingrassa.

Questo può anche esser ignorato se il viaggiare è un fatto sporadico. Ma per chi lo fa per lavoro, diventa un problema.

Sull'ultimo numero di Dimagrire di Riza si trovano i risultati di uno studio condotto su 98 (che sforzo !) italiani, di eta' compresa tra i 18 e i 50 anni. Bene, sette su dieci dichiarano di mangiare qualsiasi porcheria durante i viaggi.

Tanto che c'erano, hanno anche inventato un neologismo, travel food, per indicare il cibo spazzatura che ci si porta dietro mentre ci si sposta.

Oltre all'obesità, altri problemi si abbinano a questo tipo d'alimentazione disordinata, come ad esempio il gonfiore ed i bruciori di stomaco.

  • shares
  • Mail