La ricetta dei biscotti da the morbidi e friabili

Il rito del the – lo sanno tutti – proviene dalla vecchia Inghilterra, ma anche qui da noi, ad avere tempo, specie nei freddi pomeriggi piovosi, sarebbe molto apprezzato. Il the, infatti, tiene su ma non fa male come il caffè, soprattutto per chi soffre di gastrite e di colite, scalda e soprattutto aiuta il pettegolezzo, meglio ancora se accompagnato da biscotti da the come quelli che prepariamo oggi.

Cosa vi occorre per 4 persone: 200 g di mandorle pelate, 140 g di zucchero, acqua di fiori d’arancio q.b. Eventualmente 200 g di zucchero a velo.

Come si preparano: passate le mandorle pelate al mixer fino a ridurle in farina, quindi incorporate poco alla volta lo zucchero e alla fine abbastanza acqua di fiori d’arancio da rendere l’impasto morbido, ma compatto. Stendete quest’impasto in una sfoglia dalla quale taglierete i biscotti con le formine, poi cuoceteli in forno a 180° per circa un quarto d’ora, o comunque finché non avranno un bel colore dorato. Se vi piace, prima di servirli polverizzateli di zucchero a velo: ci sta bene, ma non è l’ideale per inzupparli nel the!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail