Come si prepara il cappon magro alla ligure? E’ un piatto antico a base di pesce e verdure, pensato per i giorni di magro, come la vigilia di Natale. Il procedimento è molto lungo, ma non è difficile, non spaventatevi.

Qui sotto la ricetta.

Ingredienti del cappon magro alla ligure

    4 gallette
    80 grammi di pesce cappone o nasello o branzino
    1 aragosta
    12 gamberi
    6 ostriche
    50 grammi di mosciamme di tonno
    20 grammi di frutti di mare a scelta
    1 limone
    aceto
    olio extravergine di oliva
    sale
    1 cavolfiore piccolo
    1 barbabietola
    4 carciofi
    3 radici di scorzonera
    1 sedano bianco
    2 carote
    300 grammi di fagiolini
    3 patate
    ravanelli
    1 cucchiaio di funghetti sott’olio
    2 uova

    Per la salsa:
    1-2 cucchiai di capperi
    20 grammi di pinoli
    2 acciughe salate
    2 spicchi d’aglio
    2 tuorli d’uovo sodi
    1 mazzetto di prezzemolo fresco
    mollica di un panino
    1 cucchiaio di olive verdi
    1 bicchiere d’olio extravergine d’oliva
    sale

Preparazione del cappon magro alla ligure

Lavate e pulite gli ortaggi.

Cuoceteli separatamente.

Sbucciate le patate e tagliatele a fette, fate lo stesso con barbabietole, carote, cuori di carciofo. Tutti gli altri tagliateli a pezzi.

Metteteli in una ciotola capiente e conditeli con olio, aceto e sale.

Pulite e cuocete in acqua bollente salata con gli aromi il cappone.

Scolatelo, eliminate pelle e lische e tagliatelo a pezzi: condite con olio, succo di limone e un pizzico di sale.

Fate la stessa cosa con l’aragosta.

Lessate i gamberi, aprite le ostriche e gli altri frutti di mare.

Rassodate le uova.

Posizionate in diversi piatti il mosciamme a fettine, le acciughe dissalate e prive delle lische, le olive verdi, i capperi e i funghi.

Preparate la salsa pestando in un mortaio il prezzemolo, l’aglio, i pinoli, i capperi, le acciughe e i 2 tuorli d’uovo sodi, la mollica di pane bagnata d’aceto, le olive tagliate e pezzi e il sale. Dovete ottenre una crema liscia: diluite con un bicchiere di olio e 1/2 d’aceto.

Nel piatto da portata sistemate le gallette strofinate con lo spicchio di aglio, inumiditele con poca acqua e aceto e un pizzico di sale, irrorando con olio.

Fate uno strato di gallette, uno di verdure, uno di pesce e uno di salsa: continuate così per terminare gli ingredienti.

Completate il piatto con l’aragosta posta in superficie, i gamberi accanto e ai lati le uova tagliate a fette, i frutti di mare e le olive e i funghi avanzati dalla preparazione a piacere.

Foto | Flick di chefpercasor

Via | agriligurianet

Riproduzione riservata © 2022 - GB

ultimo aggiornamento: 01-12-2016