Gli anelletti al forno con la ricetta alla siciliana originale

Gli anelletti al forno con la ricetta siciliana, anzi, palermitana, sono la versione isolana del classico timballo campano, poiché preparati con questa simpatica pasta giottesca difficile da trovare altrove. Dovete sapere, inoltre che una volta – ora con la globalizzazione che ha portato alla cucina fusion è tutta un’altra cosa – al sud le lasagne assolutamente non si usavano, perciò nei giorni di festa la pasta al forno che si usava preparare era di questo tipo.

Cosa vi occorre per 4 persone: 350 g di anelletti, 250 g di polpa di vitello tritata, 200 g di pisellini, 7 dl di passata di pomodoro, ½ cipolla, ½ carota, 1 cuore di sedano, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 ciuffo di basilico, 50 g di caciocavallo grattugiato, vino bianco secco q.b., olio, sale, pepe, burro, zucchero e pangrattato.

Come si preparano: tritate finemente gli odori e appassiteli in un tegame con un po’ d’olio e una noce di burro. Bagnate con il vino e fate evaporare, poi unite i pisellini, dopo la passata di pomodoro che condirete con sale, pepe, un pizzico di zucchero e il basilico. Cuocete a fuoco basso per 40 minuti eventualmente aggiungendo dell’acqua se il sugo tira troppo. Intanto scolate la pasta al dente, unitela al formaggio grattato e ponetela in una teglia imburrata e cosparsa di pangrattato, versate sopra il sugo, livellatelo, poi fate un altro strato di formaggio e di pangrattato, quindi cuocete a 220° per 40 minuti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail