Le frittelle di San Giuseppe toscane con la ricetta facile

Le frittelle di san Giuseppe toscane con la ricetta tipica

Paese che vai usanza che trovi, e se nel Lazio si è soliti preparare in occasione della festa del papà i famosi bignè, in Toscana invece andiamo a gustare le frittelle di San Giuseppe. Trattasi di frittelle di riso che io adoro letteralmente tanto che mi ricordano le crispelle di riso preparate in Sicilia, di cui faccio certe scorpacciate...
Hanno la forma di simil crocchette ma un sapore unico dato dal riso cotto in acqua e latte e mescolato con ingredienti vari tra i quali la vaniglia che regala un aroma irresistibile. La ciliegina sulla torta poi è data dalla frittura che dona a queste piccole delizie una crosticina croccante irresistibile. Ecco le frittelle di san Giuseppe toscane con la ricetta tipica proveniente da quì.

Ingredienti: 1/2 kg di riso, 1/4 di lt di latte, 1/4 di lt di acqua, 3 uova, 1 bicchierino di rum, 100 gr di zucchero, 1 bustina di lievito per dolci, scorza di limone e arancia grattugiate, 1 pizzico di sale, 2 cucchiai di farina, 1 stecca di vaniglia, zucchero a velo, olio per friggere.

Procedimento: portare a bollore il latte e l'acqua con la stecca di vaniglia incisa per il lungo, unire il riso e cuocerlo per 20 minuti. Togliere la stecca di vaniglia e fare raffreddare. Trasferire il riso in una ciotola e unire tutti gli altri ingredienti ad eccezione dello zucchero a velo. Fare riposare il composto per circa un'ora e ricavare delle palline di impasto della grandezza di una noce, dando loro la forma di palline. Friggerle in abbondante olio caldo fin quando diventano gonfie e dorate. Scolarle su carta assorbente e spolverarle con lo zucchero a velo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail