Ricette di Natale: verdure in pastella della Vigilia.

verdure in pastellaPer la Vigilia di Natale è usanza non mangiare la carne, così a casa nostra per tradizione si sono sempre mangiate verdure in pastella come antipasto. Le verdure sono soprattutto: Cavolfiore, zucchine, carciofi, patate tagliate a fettine fine, salvia, e se si trovano, anche peperoni. Per le zucchine, i carciofi, le patate e la salvia non è necessario sbollentarli prima.

Il cavolfiore ed i peperoni invece, è meglio lessarli prima e poi scolarli bene, se necesario asgiugarli. Per la pastella all'italiana si parte da semplicissima acqua fredda frizzante, farina ed un pizzico di bicarbonato. La variante più ricca è con la birra di frumento artigianale "hefe weizen", cioè con i lieviti. La birra artigianale, a differenza di quelle industriali, non è pastorizzata e quindi i lieviti sono vivi.

La pastella non deve essere nè troppo liquida nè troppo compatta, e può essere aggiunta sia acqua che farina in momenti successivi. L'importante è che sia fredda. Le verdure devono essere tagliate a listarelle fini. Il cavolfiore si taglia seguendo il disegno stesso. La pastella può essere preparata prima e conservata in frigo, la frittura invece va fatta al momento di portare in tavola.L' olio può essere di semi, meglio ancora di oliva. Carta assorbente e sale alla fine.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail