Ecco lo stracotto di cinghiale con la ricetta gustosa

Ecco lo stracotto di cinghiale con la ricetta gustosa

Il cinghiale appartiene alla categoria delle carni nere. E' contraddistinto dal fatto di essere parecchio saporito ed è prevalentemente utilizzato in preparazioni che richiedono una lunga cottura che permette di intenerire la carne, che, soprattutto nel caso di cinghiali selvatici, è piuttosto dura. Come accade per la selvaggina in genere anche la carne di cinghiale va fatta marinare prima dell'utilizzo, ciò per eliminare in parte il sapore molto forte.
Il cinghiale viene utilizzato in cucina in molte preparazioni, tra queste lo stracotto, secondo molto saporito perfetto per i periodi freddi. L'accompagnamento ideale per questa preparazione è la polenta morbida per un piatto completo e gustoso.

Ingredienti: 1 kg di carne di cinghiale, 2 bottiglie di vino rosso, 2 carote, 2 cipolle, 2 coste di sedano, bacche di ginepro e chiodi di garofano, salvia, rosmarino, 1 spicchio di aglio, sale e pepe, olio evo qb.

Procedimento: mettere la carne di cinghiale la sera precedente in una ciotola insieme a metà dose di vino insieme ad una carota, ad una cipolla e ad una costa di sedano, al rosmarino, alla salvia e allo spicchio di aglio. Avvolgere la ciotola con della pellicola e conservare in frigo fino al giorno successivo. Prelevare quindi il cinghiale ed asciugarlo. Preparare un trito con la carota, la cipolla ed il sedano rimanenti. Trasferire in una pentola e metterlo a soffriggere in olio evo. Una volta pronto unire il cinghiale e farlo rosolare bene. Unire quindi le bacche di ginepro e i chiodi di garofano ed irrorare il tutto con il vino rimasto. Regolare di sale e pepe e proseguire la cottura a fiamma bassa per circa 2 ore mescolando di tanto in tanto.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail